Street Jazz

Polaroid manipolate, 2000-2003

“Fotografie che si creano attimo dopo attimo: manipolate immediatamente, queste opere subiscono e traducono “fisicamente” suoni, sensazioni, vibrazioni che l’oggetto-soggetto del momento comunica all’artista. Attilio Pavin inventala fotografia, imprimendovi gli accostamenti, i contrasti, il ritmo, la velocità, il significato di gesti e movimenti propri del musicista jazz e plasma le sue opere assimilando i caratteri della musica jazz quali la creatività istintiva e l’improvvisazione.” Paola Giaretta