From the Blog

Fotografia per bambini – “Bambini scrivono con la luce”

Attilio Pavin oltre ad avere nel suo curriculum decine di mostre, premi e riconoscimenti internazionali per il suo percorso fotografico di ricerca, ha sviluppato sin dall’inizio della sua carriera una particolare attenzione all’insegnamento nelle scuole della fotografia ai ragazzi. Nelle sue mostre ha sempre cercato il coinvolgimento delle scuole perché è proprio in quei luoghi che nasce e si sprigiona la curiosità che fa dell’arte una continua ricerca di una lettura diversa della realtà.

La fotografia, ovvero la scrittura con la luce, rappresenta quel tocco magico che fa, per i più’ piccoli, del fotografo il mago che trasforma luce in segni davanti ad un tavolozza di carta sensibile.

L’esperienza proposta da Attilio Pavin è un percorso sensoriale ed emozionale per apprendere, senza l’uso della macchina fotografica, a comporre un’immagine su carta sensibile. E’ quindi un primo approccio al mondo della fotografia che ha lo scopo di far innamorare i ragazzi a quest’arte, senza la pretesa di fornire immediatamente loro le basi per un “normale” corso di fotografia. E’ quindi a tutti gli effetti un’educazione all’immagine che può’ suscitare l’interesse ad arrivare ad una più’ approfondita conoscenza del mondo della fotografia.

Comporre l’immagine a partire da oggetti reali e carta fotosensibile. Saranno questi i soli strumenti che Pavin si da per lavorare con gli alunni: una foglia secca, una rondella o una forbice verranno impresse sul materiale fotosensibile lasciandone la propria impronta e ci si abituerà a previsualizzare quindi il risultato finale.

Have your say